Ernia e Laparocele Ny side 1

Niente può sostituire la visita di un chirurgo! Consultate il medico!

Visione migliore con una risoluzione di 1024 X 768

Nome utente:
Password:
Salva password

Registrazione
Selezione lingua


Hai dimenticato la Password?
Home  Forums  Responsabili  Libro Ospiti  FAQ  Regole  Registrazione  Contatti 
Menù principale 
Aggiungi a preferiti | Discussioni Attive (0) | I weblog | Discussioni Recenti | Dis.Senza Risposta | Sondaggi Attivi (0) | Calendario Eventi | Games | Cerca | Policy 
Menù utenti registrati 
Menù accessibile solo agli utenti registrati!  Registrazione
[ Membri Attivi: 0 | Membri Anonimi: 0 | Ospiti: 20 ]  [ Totale: 20 ]  [ Membro più recente: lusi ] Scegli la Tonalità:
 Tutti i forum
 Italiano
 Chirurgia dell'ernia inguinale
 Ernia inguinale sx
(anche qui: 1 ospite.)
   Tutti gli Utenti possono inserire nuove Discussioni in questo Forum
   Tutti gli Utenti possono rispondere alle Discussioni in questo Forum
Pagina Successiva | Vista Arborescenza
 Vers.Stampabile  Annota questa Discussione Annota 
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag. di 8
Panta

Moderatore

Panta

Panta is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 10 Invii (10)

 Spedito - 13/10/2011 :  17:11:51  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo Send Panta a Private Message  Aggiungi Panta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
Ciao a tutti
vorrei raccontare la mia situazione, 1 po' per solidarizzare, 1 po' per trarre qualche spunto e suggerimento da qualche risposta
Premesso che non avevo alcun disturbo, avevo notato solo un gonfiore appena sopra il pene, mi e' stato consigliato dal chirurgo l'intervento in considerazione del mio stile di vita (pratico calcio e un lavoro piuttosto fisico), definendolo intervento di routine, senza accennare alla minima possibilita' di complicazioni post-operatorie
Sono stato operato l' 8/9/2011 secondo metodo Trabucco
La 1a settimana ho provato forti dolori, in particolare bruciore nella zona alla base del pene e tra lo scroto e l'attaccatura della gamba
Tolti i punti il 15/9 hanno riscontrato ferita regolare e verosimile funicolite reattiva da curare con riposo, slip contenitivi e antinfiammatori per almeno 3 settimane
tuttavia dopo 10 giorni di persistenti dolori ho richiesto 1 altra visita al chirurgo che ha attribuito i dolori ad incapsulamento del nervo ileo-inguinale nella plastica erniaria, 1 settimana di Voltaren, prevedendo comunque delle infiltrazioni in caso di persistente dolore
Ho incominciato a fare brevi passeggiate, ma dopo 10/15 minuti massimo, per attenuare il dolore mi devo sedere o coricare, comunque in questo senso, il dolore si e' fatto meno acuto di prima, anche se in tempi piuttosto lunghi, e almeno adesso qualche passo riesco a farlo!
Lunedi 10/10 ho fatto la 1a infiltrazione (ne sono previste 3/4), da profano credevo e speravo in un sostanziale miglioramento...in realta' mi sembra che il bruciore sia aumentato in questi 3 giorni
In quanto tempo "dovrebbe" fare effetto questa terapia?
Se nel camminare sento dolore, devo fermarmi o resistere e sforzarmi lo stesso?
Ho visto che comunque c'e' gente che sta molto peggio e che il miglior consiglio e' la pazienza...anche se non e' così automatica, quando sei a casa anche dal lavoro da 35 giorni...
Grazie a tutti


firma di Panta 
BE THERE, OR BE SORRY (KISS)

" Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio."
-Stefano Borgovono-

 Paese: Italy  ~  Invii: 1143  ~  Utente dal: 13/10/2011  ~  UltimaVisita: 16/06/2015 -> Moderatore 
amministratore

Medico - Chirurgo Forum Admin



merlino

amministratore is offline

Membro Valutato:
Voti: 23

 
Top 5 Invii (2)

 1   Spedito - 14/10/2011 :  14:36:37  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo  Visita l'homepage di amministratore Send amministratore a Private Message  Aggiungi amministratore alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
Le infiltrazioni se funzionano funzionano dopo la seconda o la terza.
Meglio fermarsi se dolore.



firma di amministratore 
Ernia e laparocele

Torino Ernia

Prenota una visita

 Paese: Italy  ~  Invii: 5329  ~  Utente dal: 15/03/2003  ~  UltimaVisita: 03/01/2022 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Chicco

Membro avanzato

tete-sec

Chicco is offline

Membro Valutato:
Voti: 2

 
Top 10 Invii (9)

 2   Spedito - 14/10/2011 :  15:05:42  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Chicco a Private Message  Aggiungi Chicco alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
Ciao panta e benvenuto.
Dopo 30 giorni dall'intervento puo essere che ci sia ancora un certo dolore, ci sono casi in cui un mese basta per un buon recupero altri in cui a 6 mesi ci si trascina ancora con doloretti vari.
Devi avere la pazienza di aspettare senza forzare e vedrai che il tutto rientrerà nella norma.



  Per frequenza, supporto, simpatia e nomina a "Ufficiale Contatore" del forum

 Paese: Italy  ~  Invii: 1605  ~  Utente dal: 01/11/2009  ~  UltimaVisita: 14/01/2016 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Panta

Moderatore

Panta

Panta is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 10 Invii (10)

 3   Spedito - 14/10/2011 :  15:42:41  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Panta a Private Message  Aggiungi Panta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
Grazie per le dritte
Lunedi ho la seconda infiltrazione, speriamo che piano piano vada meglio...
Sono appena rientrato da 1 passeggiata di circa 1/2 oretta, verso la fine ho ricominciato a sentire un po' di bruciore e il solito senso di pensantezza appena sotto la cicatrice
Diciamo che la cosa piu' snervante, come gia' sentito da altri, e' l'incertezza della durata della convalescenza, anche se di certo non saro' io ad impormi fretta
Se non vi sono di troppo disturbo ne approfitto per porvi altre domande che mi vengono in mente man mano che passano i giorni
Ho notato che subito dopo 1 doccia o bagno caldo il dolore e' piu' acuto, c'e' quanche relazione tra il mio problema e l'acqua calda?
grazie ancora!


firma di Panta 
BE THERE, OR BE SORRY (KISS)

" Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio."
-Stefano Borgovono-

 Paese: Italy  ~  Invii: 1143  ~  Utente dal: 13/10/2011  ~  UltimaVisita: 16/06/2015 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
francer

Moderatore Nine Lives


francerino

francer is offline

Membro Valutato:
Voti: 6

 
Top 5 Invii (3)

 4   Spedito - 14/10/2011 :  16:00:12  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send francer a Private Message  Aggiungi francer alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
ciao panta,
si, in effetti può accadere che ci sia sensibilità all'acqua calda ma in genere è uno di quei sintomi diciamo leggeri che dopo un pò di tempo passano

per un pò di tempo si intende un tempo purtroppo variabile da persona a persona

continua intanto con le infiltrazioni che mi sembra quello il problema più grosso al momento

facci sapere come procede,
ci teniamo perchè questo è uno di quei casi in cui i problemi creati sono un pò fastidiosi per le implicazioni alla vita di tutti i giorni


firma di francer 
Animula vagula blandula ....

  per frequenza e supporto

 Paese: Italy  ~  Invii: 5094  ~  Utente dal: 02/06/2008  ~  UltimaVisita: 02/03/2021 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Panta

Moderatore

Panta

Panta is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 10 Invii (10)

 5   Spedito - 14/10/2011 :  16:32:35  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Panta a Private Message  Aggiungi Panta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
quote:

facci sapere come procede,
ci teniamo perchè questo è uno di quei casi in cui i problemi creati sono un pò fastidiosi per le implicazioni alla vita di tutti i giorni

Originariamente inviato da francer - Oggi :  16:00:12



OK grazie


firma di Panta 
BE THERE, OR BE SORRY (KISS)

" Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio."
-Stefano Borgovono-

 Paese: Italy  ~  Invii: 1143  ~  Utente dal: 13/10/2011  ~  UltimaVisita: 16/06/2015 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
jack

Membro iniziale

jack is offline

 


 6   Spedito - 19/10/2011 :  19:06:52  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send jack a Private Message  Aggiungi jack alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
Utilizzo questo post in quanto anch'io sono stato operato di ernia sx; in verità alla tenera età di 10 anni, feci anche quella dx e dopo 33 anni, mi sono ritrovato a dover fare anche la sx.

Da anni a vista riscontravo un piccolo bozzo all'inguine, ma che mai mi ha dato fastidio; l'ultimo anno l'ho notato poco più accentuato e soprattutto effettuando uno sforzo tipo contrazione spinta addominale, notavo che tendeva ad uscire, ma sempre senza fastidio/dolore.

Essendo uno sportivo "pratico ciclismo su strada e mtb a livello agonistico" decido di farmi visitare prima dal mio medico curante che mi conferma una piccola punta di ernia, quindi effettuo visita in momenti distinti da due chirurghi i quali mi consigliano l'intervento, che effettuo giorno 10 ottobre u.s.
Ernia diretta monolaterale con applicazione di protesi, intervento effettuato in anestesia locale e sedazione (comunque ho dormito come se fosse una generale) ... il pomeriggio vengo dimesso.
Ora, prima di passare al tormento post operatorio, ritengo poco sensato dimettere delle persone dopo poche ore, quando una volta si restava ricoverati per 1 settimana.
In ogni caso la sera sono a casa, e finito l'effetto dell'anestesia, iniziano i dolori, in modo particolare al fianco, come se avessi conficcato un coltello, peso e bruciore soprattutto se provo a stare in piedi.
Penso che il tutto durerà non più di tre giorni, invece niente, vado avanti con punture di orudis oltre ad antibiotico per 5 gg.
La notte tra il 3° e 4° giorno, sono costretto a ricorrere su consiglio del medico curante a un microclismo di glicerina (sono 4 giorni di blocco)... non l'avessi mai fatto; coliche da pazzi e contrazioni addominali; in ogni caso dopo una notte campale, il parto avviene.
I giorni a seguire, sono accompagnati da piccoli miglioramenti, piccoli passi in casa sempre con dolori al fianco e sopra l'inguine, la sensazione di avere la pelle tirata e la muscolatura contratta; la ferita mi tira sempre più e se stò in piedi in alcuni casi mi brucia; non riesco neppure a stare seduto, perchè si accentua il dolore al fianco e sopra la ferita; inoltre da seduto noto un leggero rigonfiamento sotto il taglio, praticamente subito sotto il cerotto applicato, a ridosso dell'attaccatura del pene, ma solo in posizione seduta.
Ieri mi sono stati tolti i punti ed il chirurgo mi ha detto che la ferita è perfetta, che a suo avviso non c'è nesso logico tra i dolori al fianco e l'operazione, ed attribuisce la cosa a qualche posizione assunta nel letto ... dubito però perchè l'ho avuto fin da subito.
MI riferisce di attendere altri tre giorni e poi posso fare anche la doccia, mentre di attendere altri 15 gg. per poter riprendere una graduale attività fisica con leggere pedalate, mentre altri 25 per poter iniziare il potenziamento in palestra con i pesi.
Oggi 1° giorno dopo aver tolto i punti, mi muovo meglio, riesco a star seduto meglio, ma non per molto, perchè dopo circa 10 minuti mi torna il dolore al fianco e sopra la ferita, mentre se stò molto in piedi avverto pesantezza e un leggero bruciore "non sempre"; la parte della ferita è indolenzita e quando mi alzo dal letto o dalla sedia/divano, mi tira come se avessi ancora i punti ... mi sento esattamente la ferita tirare.

Ora dopo avervi riempito di tanto scritto (era l'unico modo per meglio esprimere la situazione), chiedo e pongo alcune domande:

1) il dolore che avverto tutt'ora al fianco "anche se notevolmente ridotto rispetto ai primi giorni" ritenete sia un fatto normale? ed il nesso logico, può trovare risposta nel fatto che sono un soggetto magro, molto tirato e tonificato nella muscolatura? ... sento di persone più anziane o grasse che dopo tre gg camminano piuttosto bene e dopo 7 guidano anche la macchina
2) le coliche addominali tra il 3° e 4° giorno, possono avermi causato un problema interno? (la ferita è assolutamente perfetta, asciutta e non ha sangue pregresso). Quello che temo, forse impropriamente (anche il medico mi ha rassicurato) e se è stata compromessa la riuscita dell'operazione ... non sò i punti interni ne abbiano risentito o la protesi apposta!
3) il fatto che ancora dopo 9 gg avverto un pò di dolori (fianco e lungo l'inguine), la ferita mi tira e come se avessi delle spine, debbo considerarlo anche questo un fatto normale?
4)concordate che dopo 20 gg dall'operazione posso riprendere a pedalare in modo blando e dopo 40 anche la palestra con i pesi? (preciso che utilizzo anche la pressa per il potenziamento dei quadricipiti/femorali)

grazie e complimenti per l'idea del forum. fino ad ora ero abituato solo a quelli sportivi



 Paese: Italy  ~  Invii: 10  ~  Utente dal: 19/10/2011  ~  UltimaVisita: 26/10/2011 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Chicco

Membro avanzato

tete-sec

Chicco is offline

Membro Valutato:
Voti: 2

 
Top 10 Invii (9)

 7   Spedito - 19/10/2011 :  23:15:16  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Chicco a Private Message  Aggiungi Chicco alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
quote:
Utilizzo questo post in quanto anch'io sono stato operato di ernia sx; in verità alla tenera età di 10 anni, feci anche quella dx e dopo 33 anni, mi sono ritrovato a dover fare anche la sx.

Da anni a vista riscontravo un piccolo bozzo all'inguine, ma che mai mi ha dato fastidio; l'ultimo anno l'ho notato poco più accentuato e soprattutto effettuando uno sforzo tipo contrazione spinta addominale, notavo che tendeva ad uscire, ma sempre senza fastidio/dolore.

Essendo uno sportivo "pratico ciclismo su strada e mtb a livello agonistico" decido di farmi visitare prima dal mio medico curante che mi conferma una piccola punta di ernia, quindi effettuo visita in momenti distinti da due chirurghi i quali mi consigliano l'intervento, che effettuo giorno 10 ottobre u.s.
Ernia diretta monolaterale con applicazione di protesi, intervento effettuato in anestesia locale e sedazione (comunque ho dormito come se fosse una generale) ... il pomeriggio vengo dimesso.
Ora, prima di passare al tormento post operatorio, ritengo poco sensato dimettere delle persone dopo poche ore, quando una volta si restava ricoverati per 1 settimana.
In ogni caso la sera sono a casa, e finito l'effetto dell'anestesia, iniziano i dolori, in modo particolare al fianco, come se avessi conficcato un coltello, peso e bruciore soprattutto se provo a stare in piedi.
Penso che il tutto durerà non più di tre giorni, invece niente, vado avanti con punture di orudis oltre ad antibiotico per 5 gg.
La notte tra il 3° e 4° giorno, sono costretto a ricorrere su consiglio del medico curante a un microclismo di glicerina (sono 4 giorni di blocco)... non l'avessi mai fatto; coliche da pazzi e contrazioni addominali; in ogni caso dopo una notte campale, il parto avviene.
I giorni a seguire, sono accompagnati da piccoli miglioramenti, piccoli passi in casa sempre con dolori al fianco e sopra l'inguine, la sensazione di avere la pelle tirata e la muscolatura contratta; la ferita mi tira sempre più e se stò in piedi in alcuni casi mi brucia; non riesco neppure a stare seduto, perchè si accentua il dolore al fianco e sopra la ferita; inoltre da seduto noto un leggero rigonfiamento sotto il taglio, praticamente subito sotto il cerotto applicato, a ridosso dell'attaccatura del pene, ma solo in posizione seduta.
Ieri mi sono stati tolti i punti ed il chirurgo mi ha detto che la ferita è perfetta, che a suo avviso non c'è nesso logico tra i dolori al fianco e l'operazione, ed attribuisce la cosa a qualche posizione assunta nel letto ... dubito però perchè l'ho avuto fin da subito.
MI riferisce di attendere altri tre giorni e poi posso fare anche la doccia, mentre di attendere altri 15 gg. per poter riprendere una graduale attività fisica con leggere pedalate, mentre altri 25 per poter iniziare il potenziamento in palestra con i pesi.
Oggi 1° giorno dopo aver tolto i punti, mi muovo meglio, riesco a star seduto meglio, ma non per molto, perchè dopo circa 10 minuti mi torna il dolore al fianco e sopra la ferita, mentre se stò molto in piedi avverto pesantezza e un leggero bruciore "non sempre"; la parte della ferita è indolenzita e quando mi alzo dal letto o dalla sedia/divano, mi tira come se avessi ancora i punti ... mi sento esattamente la ferita tirare.

Ora dopo avervi riempito di tanto scritto (era l'unico modo per meglio esprimere la situazione), chiedo e pongo alcune domande:

1) il dolore che avverto tutt'ora al fianco "anche se notevolmente ridotto rispetto ai primi giorni" ritenete sia un fatto normale? ed il nesso logico, può trovare risposta nel fatto che sono un soggetto magro, molto tirato e tonificato nella muscolatura? ... sento di persone più anziane o grasse che dopo tre gg camminano piuttosto bene e dopo 7 guidano anche la macchina
2) le coliche addominali tra il 3° e 4° giorno, possono avermi causato un problema interno? (la ferita è assolutamente perfetta, asciutta e non ha sangue pregresso). Quello che temo, forse impropriamente (anche il medico mi ha rassicurato) e se è stata compromessa la riuscita dell'operazione ... non sò i punti interni ne abbiano risentito o la protesi apposta!
3) il fatto che ancora dopo 9 gg avverto un pò di dolori (fianco e lungo l'inguine), la ferita mi tira e come se avessi delle spine, debbo considerarlo anche questo un fatto normale?
4)concordate che dopo 20 gg dall'operazione posso riprendere a pedalare in modo blando e dopo 40 anche la palestra con i pesi? (preciso che utilizzo anche la pressa per il potenziamento dei quadricipiti/femorali)

grazie e complimenti per l'idea del forum. fino ad ora ero abituato solo a quelli sportivi

Originariamente inviato da jack - Oggi :  19:06:52



Ciao Jack, dovresti aprire una discussione tutta tua.
La trovi in basso a sinistra "nuova discussione".
Benvenuto



  Per frequenza, supporto, simpatia e nomina a "Ufficiale Contatore" del forum

 Paese: Italy  ~  Invii: 1605  ~  Utente dal: 01/11/2009  ~  UltimaVisita: 14/01/2016 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
jack

Membro iniziale

jack is offline

 


 8   Spedito - 20/10/2011 :  07:28:51  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send jack a Private Message  Aggiungi jack alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
quote:
quote:
Utilizzo questo post in quanto anch'io sono stato operato di ernia sx; in verità alla tenera età di 10 anni, feci anche quella dx e dopo 33 anni, mi sono ritrovato a dover fare anche la sx.

Da anni a vista riscontravo un piccolo bozzo all'inguine, ma che mai mi ha dato fastidio; l'ultimo anno l'ho notato poco più accentuato e soprattutto effettuando uno sforzo tipo contrazione spinta addominale, notavo che tendeva ad uscire, ma sempre senza fastidio/dolore.

Essendo uno sportivo "pratico ciclismo su strada e mtb a livello agonistico" decido di farmi visitare prima dal mio medico curante che mi conferma una piccola punta di ernia, quindi effettuo visita in momenti distinti da due chirurghi i quali mi consigliano l'intervento, che effettuo giorno 10 ottobre u.s.
Ernia diretta monolaterale con applicazione di protesi, intervento effettuato in anestesia locale e sedazione (comunque ho dormito come se fosse una generale) ... il pomeriggio vengo dimesso.
Ora, prima di passare al tormento post operatorio, ritengo poco sensato dimettere delle persone dopo poche ore, quando una volta si restava ricoverati per 1 settimana.
In ogni caso la sera sono a casa, e finito l'effetto dell'anestesia, iniziano i dolori, in modo particolare al fianco, come se avessi conficcato un coltello, peso e bruciore soprattutto se provo a stare in piedi.
Penso che il tutto durerà non più di tre giorni, invece niente, vado avanti con punture di orudis oltre ad antibiotico per 5 gg.
La notte tra il 3° e 4° giorno, sono costretto a ricorrere su consiglio del medico curante a un microclismo di glicerina (sono 4 giorni di blocco)... non l'avessi mai fatto; coliche da pazzi e contrazioni addominali; in ogni caso dopo una notte campale, il parto avviene.
I giorni a seguire, sono accompagnati da piccoli miglioramenti, piccoli passi in casa sempre con dolori al fianco e sopra l'inguine, la sensazione di avere la pelle tirata e la muscolatura contratta; la ferita mi tira sempre più e se stò in piedi in alcuni casi mi brucia; non riesco neppure a stare seduto, perchè si accentua il dolore al fianco e sopra la ferita; inoltre da seduto noto un leggero rigonfiamento sotto il taglio, praticamente subito sotto il cerotto applicato, a ridosso dell'attaccatura del pene, ma solo in posizione seduta.
Ieri mi sono stati tolti i punti ed il chirurgo mi ha detto che la ferita è perfetta, che a suo avviso non c'è nesso logico tra i dolori al fianco e l'operazione, ed attribuisce la cosa a qualche posizione assunta nel letto ... dubito però perchè l'ho avuto fin da subito.
MI riferisce di attendere altri tre giorni e poi posso fare anche la doccia, mentre di attendere altri 15 gg. per poter riprendere una graduale attività fisica con leggere pedalate, mentre altri 25 per poter iniziare il potenziamento in palestra con i pesi.
Oggi 1° giorno dopo aver tolto i punti, mi muovo meglio, riesco a star seduto meglio, ma non per molto, perchè dopo circa 10 minuti mi torna il dolore al fianco e sopra la ferita, mentre se stò molto in piedi avverto pesantezza e un leggero bruciore "non sempre"; la parte della ferita è indolenzita e quando mi alzo dal letto o dalla sedia/divano, mi tira come se avessi ancora i punti ... mi sento esattamente la ferita tirare.

Ora dopo avervi riempito di tanto scritto (era l'unico modo per meglio esprimere la situazione), chiedo e pongo alcune domande:

1) il dolore che avverto tutt'ora al fianco "anche se notevolmente ridotto rispetto ai primi giorni" ritenete sia un fatto normale? ed il nesso logico, può trovare risposta nel fatto che sono un soggetto magro, molto tirato e tonificato nella muscolatura? ... sento di persone più anziane o grasse che dopo tre gg camminano piuttosto bene e dopo 7 guidano anche la macchina
2) le coliche addominali tra il 3° e 4° giorno, possono avermi causato un problema interno? (la ferita è assolutamente perfetta, asciutta e non ha sangue pregresso). Quello che temo, forse impropriamente (anche il medico mi ha rassicurato) e se è stata compromessa la riuscita dell'operazione ... non sò i punti interni ne abbiano risentito o la protesi apposta!
3) il fatto che ancora dopo 9 gg avverto un pò di dolori (fianco e lungo l'inguine), la ferita mi tira e come se avessi delle spine, debbo considerarlo anche questo un fatto normale?
4)concordate che dopo 20 gg dall'operazione posso riprendere a pedalare in modo blando e dopo 40 anche la palestra con i pesi? (preciso che utilizzo anche la pressa per il potenziamento dei quadricipiti/femorali)

grazie e complimenti per l'idea del forum. fino ad ora ero abituato solo a quelli sportivi

Originariamente inviato da jack - Oggi :  19:06:52



Ciao Jack, dovresti aprire una discussione tutta tua.
La trovi in basso a sinistra "nuova discussione".
Benvenuto

Originariamente inviato da Chicco - Ieri :  23:15:16



ok copiato testo su nuovo post
grazie



 Paese: Italy  ~  Invii: 10  ~  Utente dal: 19/10/2011  ~  UltimaVisita: 26/10/2011 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Panta

Moderatore

Panta

Panta is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 10 Invii (10)

 9   Spedito - 20/10/2011 :  17:52:50  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Panta a Private Message  Aggiungi Panta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
Aggiornamento a 42 giorni da intervento (e 2a infiltrazione fatta lunedi 17):

Ho cominciato a fare delle passeggiate piu' lunghe, la sensazione di bruciore nella zona mi sembra tenda progressivamente a diminuire, o comunque a comparire a distanza di tempo piu' elevata
Purtroppo ho riscontrato un nuovo fastidio/dolore difficile da definire, come una sensazione di spinta/tiraggio/pizzicotto a sx della ferita
tutto questo in movimento, come sempre da seduto/coricato non ho alcun dolore se non qualche leggero bruciore ogni tanto
a mente lucida credo che la cosa migliore da fare sia rassegnarsi ad avere pazienza, la cosa piu' difficile credo sia mantenere un certo equilibrio mentale, cosa che nei giorni di maggiori fastidi non e' certo semplice, soprattutto quando la convalescenza comincia a superare di gran lunga il mese...e apprezzare i miglioramenti a lungo termine
sento di molti che vorrebbero tornare sotto i pesi, andare in bici...io se solo riuscissi a camminare come ogni buon cristiano senza disturbi stapperei bottiglie di spumante!!!
A risentirci!


firma di Panta 
BE THERE, OR BE SORRY (KISS)

" Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio."
-Stefano Borgovono-

 Paese: Italy  ~  Invii: 1143  ~  Utente dal: 13/10/2011  ~  UltimaVisita: 16/06/2015 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Chicco

Membro avanzato

tete-sec

Chicco is offline

Membro Valutato:
Voti: 2

 
Top 10 Invii (9)

 10   Spedito - 20/10/2011 :  17:56:08  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Chicco a Private Message  Aggiungi Chicco alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
Panta, ti consiglio, oltre alla solita pazienza, di non arrenderti nel fare la tua vita normale anche se ti sembra un po difficile.
Occorre imparare a sopportare qualche fastidio ma a perseverare, non sei un invalido.



  Per frequenza, supporto, simpatia e nomina a "Ufficiale Contatore" del forum

 Paese: Italy  ~  Invii: 1605  ~  Utente dal: 01/11/2009  ~  UltimaVisita: 14/01/2016 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Panta

Moderatore

Panta

Panta is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 10 Invii (10)

 11   Spedito - 20/10/2011 :  17:59:06  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Panta a Private Message  Aggiungi Panta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
quote:
Panta, ti consiglio, oltre alla solita pazienza, di non arrenderti nel fare la tua vita normale anche se ti sembra un po difficile.
Occorre imparare a sopportare qualche fastidio ma a perseverare, non sei un invalido.


Originariamente inviato da Chicco - Oggi :  17:56:08



Certo, questo e' fuori dubbio, il mio problema principale comunque e' il lavoro, e' fuori discussione purtroppo in queste condizioni


firma di Panta 
BE THERE, OR BE SORRY (KISS)

" Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio."
-Stefano Borgovono-

 Paese: Italy  ~  Invii: 1143  ~  Utente dal: 13/10/2011  ~  UltimaVisita: 16/06/2015 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Panta

Moderatore

Panta

Panta is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 10 Invii (10)

 12   Spedito - 26/10/2011 :  11:42:21  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Panta a Private Message  Aggiungi Panta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
48 giorni e 3a infiltrazione fatta lunedi 24

Passato sabato, domenica e lunedi con pochissimo fastidio, ieri e' cambiato il tempo e con esso sono tornati bruciore e dolore (anche se non con la medesima intensita' di prima)
suppongo che il cambiamento di clima influisca in una certa maniera, e' così?

cerco di fare piu' movimento possibile perche' la lunga forzata immobilita' per forza di cose ha indebolito il tono muscolare, comunque nel complesso la situazione e' molto migliorata

Altra domanda, se non erro ho sentito menzionare in altri post che problemi alla colonna (ho ernia al disco L5 S1) possono essere collegati in qualche maniera all'intervento di ernia inguinale
e' vero? e se si, in che modo?



firma di Panta 
BE THERE, OR BE SORRY (KISS)

" Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio."
-Stefano Borgovono-

 Paese: Italy  ~  Invii: 1143  ~  Utente dal: 13/10/2011  ~  UltimaVisita: 16/06/2015 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Chicco

Membro avanzato

tete-sec

Chicco is offline

Membro Valutato:
Voti: 2

 
Top 10 Invii (9)

 13   Spedito - 26/10/2011 :  14:38:30  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Chicco a Private Message  Aggiungi Chicco alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
Ciao panta, vedo che la situazione sta migliorando, bene.
Purtroppo siamo diventati molto metereopatici, al cambiamento del tempo il nostro barometro interno si mette a fare i capricci, occorre abituarci.
Per la schiena lascio la parola a chi ne sa + di me.



  Per frequenza, supporto, simpatia e nomina a "Ufficiale Contatore" del forum

 Paese: Italy  ~  Invii: 1605  ~  Utente dal: 01/11/2009  ~  UltimaVisita: 14/01/2016 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Panta

Moderatore

Panta

Panta is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 10 Invii (10)

 14   Spedito - 08/11/2011 :  16:34:50  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Panta a Private Message  Aggiungi Panta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
2 mesi da intervento e 5a infiltrazione
La situazione sta progressivamente migliorando, i bruciori e tiraggi vari sono diminuiti sia come frequenza che come intensita'
Nel frattempo cerco di ritrovare una certa forma muscolare con cyclette e esercizi vari, nella prospettiva di rientro al lavoro tra circa 2 settimane.
Per fortuna i titolari non mi hanno messo alcuna fretta, ed in realta' non so quando riusciro' a riprendere a pieno ritmo, visto che faccio un lavoro prevalentemente fisico, comunque gia' poter ripartire e' un buon inizio, il resto si vedra' col passare del tempo
A proposito di addominali, che da quello che ho capito sono utili per rinforzare la zona, quali sono quelli piu' adeguati?
Perche' ho sentito dire che non conviene esagerare per non creare problemi a quelli lombari, e' vero?
sempre se e' 1 domanda a cui potete rispondere!
grazie!


firma di Panta 
BE THERE, OR BE SORRY (KISS)

" Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio."
-Stefano Borgovono-

 Paese: Italy  ~  Invii: 1143  ~  Utente dal: 13/10/2011  ~  UltimaVisita: 16/06/2015 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Marcello62

Moderatore


apnea

Marcello62 is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 5 Invii (4)

 15   Spedito - 08/11/2011 :  23:28:27  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Marcello62 a Private Message  Aggiungi Marcello62 alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale sx
quote:

(...) A proposito di addominali, che da quello che ho capito sono utili per rinforzare la zona, quali sono quelli piu' adeguati?
Perche' ho sentito dire che non conviene esagerare per non creare problemi a quelli lombari, e' vero?

Originariamente inviato da Panta - Oggi :  16:34:50



Ciao Andrea,

gli esercizi più indicati per gli addominali, dopo un intervento come il nostro, sono quelli che si eseguono con le gambe piegate ed appoggiate su una panca. Permettono di lavorare senza troppa tensione sulla parte bassa dell'addome e la zona inguinale, basta fare attenzione e non esagerare, procedendo per gradi e fermandosi subito in caso di fastidi o dolori. Inizia con poche ripetizioni e con pause di riposo adeguate fra serie e serie, aumentando il lavoro nel tempo in base alle tue sensazioni. Se frequenti una palestra e conosci un bravo istruttore, fagli presente la tua situazione e imposta con lui un programma di lavoro adeguato.
In genere, i problemi lombari capitano a chi sovraccarica di lavoro gli addominali nell'ossessione di ottenere la "mitica" pancia piatta; per evitare squilibri dannosi, sarebbe bene allenare in modo corretto e proporzionato gli addominali e i lombari, tenendo conto delle proprie caratteristiche fisiche.

Saluti,


firma di Marcello62 
Marcello

https://www.herniasurgery.it/forum/...&whichpage=1

Modificato da - Marcello62 on 08/11/2011 23:39:13

  Miglior resoconto di esperienza

 Paese: Italy  ~  Invii: 3388  ~  Utente dal: 01/04/2009  ~  UltimaVisita: 16/07/2021 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Pag. di 8 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Vers.Stampabile  Annota questa Discussione Annota 
Pagina Successiva
Vai a:
 Image Forums 2001 Questa pagina è stata generata in 0,73 secondi.

 

   Time edit/delete mod from superdeejay.net
Torino Ernia Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.07