Ernia e Laparocele Ny side 1

Niente può sostituire la visita di un chirurgo! Consultate il medico!

Visione migliore con una risoluzione di 1024 X 768

Nome utente:
Password:
Salva password

Registrazione
Selezione lingua


Hai dimenticato la Password?
Home  Forums  Responsabili  Libro Ospiti  FAQ  Regole  Registrazione  Contatti 
Menù principale 
Aggiungi a preferiti | Discussioni Attive (2) | I weblog | Discussioni Recenti | Dis.Senza Risposta | Sondaggi Attivi (0) | Calendario Eventi | Games | Cerca | Policy 
Menù utenti registrati 
Menù accessibile solo agli utenti registrati!  Registrazione
[ Membri Attivi: 0 | Membri Anonimi: 0 | Ospiti: 37 ]  [ Totale: 37 ]  [ Membro più recente: Stefano Zanardi ] Scegli la Tonalità:
 Tutti i forum
 Italiano
 Chirurgia dell'ernia inguinale
 Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
(anche qui: 1 ospite.)
   Tutti gli Utenti possono inserire nuove Discussioni in questo Forum
   Tutti gli Utenti possono rispondere alle Discussioni in questo Forum
Il Voto non è ammesso per questa Discussione.
Vista Arborescenza
 Vers.Stampabile  Annota questa Discussione Annota 
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Operato74

Membro iniziale

Operato74 is offline

 


 Spedito - 11/08/2020 :  19:30:22  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo Send Operato74 a Private Message  Aggiungi Operato74 alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
salve a tutti, a due mesi dall'operazione e a quasi due mesi dalla registrazione qui sul forum, apporto il mio contributo, magari può essere di aiuto a chi ne ha bisogno Cominciamo dall'inizio: sono un ciclista amatoriale e percorro circa 8000/9000 km all'anno il che ha comportato parecchio sforzo e molto probabilmente l'ernia è dipesa da ciò. Un giorno andando in bicicletta ho avvertito un dolorino e poi sotto la doccia ho notato un bozzo sulla parte destra dell'inguine, mi sono informato e ho fatto l'amara scoperta. Sono andato poi a fare un'ecografia da cui è emerso ernia a destra formata e presunta ernia a sinistra! Il passo successivo è stato cercare chirurgo su internet, il primo mi ha proposto operazione open in clinica privata 5000/6000 euro, gli ho detto bye bye; il secondo invece operazione in laparoscopia presso clinica convenzionata con SSN per entrambe le ernie. Non faccio nomi né di cliniche né di dottori, mi trovo nel centro Italia comunque. L'operazione in se è durata circa mezz'ora (tempo totale un paio di ore però) e durante l'ispezione a sinistra risultava un indebolimento della parete addominale ma non ernie; è stata applicata una rete propilenica titanizzata fissata con colla ( per mia espressa richiesta che ho dovuto pagare però!) Il dolore il giorno seguente è stato come se mi avessero dato delle coltellate ahhahah a distanza di un mese il dolore era scomparso completamente anche al tatto, le cicatrici non si vedono quasi. A 45 gg ho fatto primo giro in bici da corsa di pochi chilometri, a due mesi, cioè ora ho ripreso la bici normalmente, ogni tanto vedo sotto per paura di recidiva ma mi sembra tutto ok e non ho dolori. Mi hanno suggerito di fare addominali per fortificare la parte sinistra ma non so se sia efficace... spero tanto che non esca anche a sinistra anche perché è sempre un'operazione e non una passeggiata. Mi sono informato del chirurgo e mi ha dato fiducia e a quanto pare non mi sono sbagliato. La laparoscopia se fatta da buon mani è il TOP, l'open da quanto ho letto crea un po di problemi. Se avete domande chiedete pure.


Modificato da - Operato74 on 11/08/2020 19:31:42

 Paese: Italy  ~  Invii: 5  ~  Utente dal: 11/08/2020  ~  UltimaVisita: 05/09/2020 -> Moderatore 
vittoriov

Nuovo membro

vittoriov is offline

 


 1   Spedito - 11/08/2020 :  22:01:24  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send vittoriov a Private Message  Aggiungi vittoriov alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Ciao Operato74, anche io sono in lista per ernioplastica bilaterale laparoscopica, che tipo di laparoscopia hai fatto, la TEP o la TAPP ?

Quanto tempo hai dovuto aspettare dalla prima visita all'operazione ?

Non ho ben capito se la rete che hai pagato a parte l'hanno fissata dove hai la presunta ernia a sinistra o ti hanno riparato solo l'ernia di destra?

Dici che l'operazione e' durata mezzora ma tempo totale 2 ore cosa significa di preciso?

A parte il primo giorno dove scrivi di aver avuto dolori molto forti, i giorni successivi come sono andati, il dolore il 2/3 giorno ecc, come e' stato?
Grazie.



 Paese: Italy  ~  Invii: 63  ~  Utente dal: 17/06/2006  ~  UltimaVisita: 30/08/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Operato74

Membro iniziale

Operato74 is offline

 


 2   Spedito - 12/08/2020 :  06:53:59  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Operato74 a Private Message  Aggiungi Operato74 alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
quote:
Ciao Operato74, anche io sono in lista per ernioplastica bilaterale laparoscopica, che tipo di laparoscopia hai fatto, la TEP o la TAPP ?

Quanto tempo hai dovuto aspettare dalla prima visita all'operazione ?

Non ho ben capito se la rete che hai pagato a parte l'hanno fissata dove hai la presunta ernia a sinistra o ti hanno riparato solo l'ernia di destra?

Dici che l'operazione e' durata mezzora ma tempo totale 2 ore cosa significa di preciso?

A parte il primo giorno dove scrivi di aver avuto dolori molto forti, i giorni successivi come sono andati, il dolore il 2/3 giorno ecc, come e' stato?
Grazie.

Originariamente inviato da vittoriov - Ieri :  22:01:24



Cercherò di rispondere alle tue domande, nel mio post avevo fatto una sintesi.
La tecnica utilizzata è stata la TAPP; per quanto riguarda il tempo io feci la visita a Marzo e da lì a 2 settimane mi avrebbero operato ma poi è successo tutto il caos del covid e ho rifiutato. Sono stato operato a giugno e dalla preospedalizzazione all'operazione sono passate poco meno di 3 settimane.
2 ore da quando mi hanno portato giù e riportato in camera, tra anestesia, risveglio, il chirurgo mi ha detto che l'operazione in se è durara mezz'ora. La.retina è stata applicata a destra dove era presente l'ernia, a sinistra non essendoci non poteva metterla in via preventiva. Ho pagato la colla e non la retina, anche se poi è stato fatturato come degenza in stanza singola (siamo in Italia!) Il dolore ovviamente non è scomparso magicamente, è stato graduale, i primi due tre giorni avevo delle fitte nel punto dell'operazione e avevo dolore all'ombelico, dopo 10 giorni ovvero dopo che mi ha tolto i punti sono andato a lavoro, ma i dolorini sono durati fino ad un mese ovviamente ho evitato ogni tipo di sforzo e ancora oggi evito di sollevare pesi.
Sinceramente non credo a chi scrive che non ha mai avuto dolori ed è una stupidaggine, è un intervento chirurgico che presenta i suoi rischi come tutti gli interventi quindi se uno se lo può evitare è meglio. La mia ernia era piccola e credo che questo abbia anche agevolato l'operazione. Spero di aver risposto a tutte le domande, il chirurgo mi disse che per la bilaterale il tempo dell'operazione sarebbe durato un'ora e mezza.



Modificato da - Operato74 on 12/08/2020 06:57:04

 Paese: Italy  ~  Invii: 5  ~  Utente dal: 11/08/2020  ~  UltimaVisita: 05/09/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
vittoriov

Nuovo membro

vittoriov is offline

 


 3   Spedito - 12/08/2020 :  13:48:49  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send vittoriov a Private Message  Aggiungi vittoriov alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Caspita, mi e' passata la voglia di operarmi, io devo farne 2 e sentire coltellate nell'inguine a destra e sinistra piu all'ombelico per giorni mi spaventa non poco...ma tu hai preso degli antidolorifici nei giorni successivi all'intervento? Se si quali?
Comunque sei stato fortunato con i tempi di attesa, a me dalla prima visita che ho fatto a Maggio mi hanno dato un'attesa di minimo 8/9 mesi e gia' non sopporto piu specie l'ernia di destra che in pochi mesi dalle dimensioni di un'oliva e' diventata grande quasi come un'arancia.
A me hanno detto che l'operazione per farle entrambe durera' un'ora.

Il foro del trocar te lo hanno fatto sopra o sotto l'ombelico?
Grazie.



Modificato da - vittoriov on 12/08/2020 13:49:14

 Paese: Italy  ~  Invii: 63  ~  Utente dal: 17/06/2006  ~  UltimaVisita: 30/08/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Operato74

Membro iniziale

Operato74 is offline

 


 4   Spedito - 12/08/2020 :  15:20:32  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Operato74 a Private Message  Aggiungi Operato74 alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Vai tranquillo.... 3 coltellate era per scherzare, il dolore dei fori dopo due settimane passa, quello dell'ernia il primo mese lo sentivo se mi piegavo e facevo movimenti strani ed ogni tanto qualche fitta. Io preferivo fosse bilaterale per togliermi il pensiero. Sono dolori sopportabili e dopo 2 mesi ti scordi dell'operazione, dipende poi sempre dal chirurgo, deve essere uno specializzato in laparoscopia. Il taglio me lo hanno fatto sulla parte superiore dell'ombelico perché già qualche anno fa mi hanno operato di colecisti e ho piccolo taglietto sotto, ma per vederli ci devi proprio fare caso. Per il resto la mia esperienza è stata buona, non mi pare di aver preso antidolorifico ma antibiotico subito dopo l'operazione. Un'ora ci può stare per l'operazione di ernia bilaterale. 9 mesi sono un'infinità! Buona fortuna ma vai sereno e non fare l'open.


 Paese: Italy  ~  Invii: 5  ~  Utente dal: 11/08/2020  ~  UltimaVisita: 05/09/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
squartato

Membro medio

squartato is offline

Nota: 
 
Top 25 Invii (19)

 5   Spedito - 13/08/2020 :  17:41:42  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send squartato a Private Message  Aggiungi squartato alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Vedo che gli utenti che scrivono nei tempi piu recenti affrontano il problema con l'approccio piu giusto ed opportuno in questi casi.
Si è passati infatti da un deleterio "la scelta su come operarmi spetta al chirurgo e lascio decidere a lui" degli anni passati, e giù disastri irreparabili a catena, ad un "mi documento e decido io come operarmi", senza lasciare ai chirurghi la decisione spesso data solo da quello che sanno/non sanno fare o che gli permette di fare l'ospedale.

Hai senz'altro fatto la cosa migliore ed assolutamente raccomandabile, ovvero di non farsi operare con intervento tradizionale open, in ragione della ben piu alta probabilità di problemi postoperatori permanenti, e cercare in tutti i modi di farsi operare in laparoscopia, anche in caso di ernia monolaterale, e non credere quando dicono che "non si può fare", perchè è chiaro ed appurato che è solo un questione di: o non la sanno fare o l'ospedale/asl non ha i soldi per le laparo.
Anche se ciò vuol dire operarsi privatamente.

Come illustrato in un articolo che ho postato poco tempo fa, nei paesi europei messi meglio di noi la laparoscopia è la tecnica in percentuale piu usata.

La sola cosa che mi lascia perplesso è il trattamento dell'altro lato, perchè se ti hanno diagosticato in precedenza una punta d'ernia, in genere si fa anche quella. Oltretutto ora avendo riparato un lato, hai piu pressione sull'altro, quindi tieniti sotto controllo e cerca di rinforzare la parete.

Parlavi di clinica convenzionata ma non ho capito se l'ìhai fatta in SSN o privatamente.
Non è che l'altra parte non te l'hanno fatta per far quadrare il conto dell'intervento ?



Modificato da - squartato on 13/08/2020 17:44:20

 Paese: Italy  ~  Invii: 430  ~  Utente dal: 10/11/2016  ~  UltimaVisita: Ieri -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Operato74

Membro iniziale

Operato74 is offline

 


 6   Spedito - 14/08/2020 :  17:29:43  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Operato74 a Private Message  Aggiungi Operato74 alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
quote:
Vedo che gli utenti che scrivono nei tempi piu recenti affrontano il problema con l'approccio piu giusto ed opportuno in questi casi.
Si è passati infatti da un deleterio "la scelta su come operarmi spetta al chirurgo e lascio decidere a lui" degli anni passati, e giù disastri irreparabili a catena, ad un "mi documento e decido io come operarmi", senza lasciare ai chirurghi la decisione spesso data solo da quello che sanno/non sanno fare o che gli permette di fare l'ospedale.

Hai senz'altro fatto la cosa migliore ed assolutamente raccomandabile, ovvero di non farsi operare con intervento tradizionale open, in ragione della ben piu alta probabilità di problemi postoperatori permanenti, e cercare in tutti i modi di farsi operare in laparoscopia, anche in caso di ernia monolaterale, e non credere quando dicono che "non si può fare", perchè è chiaro ed appurato che è solo un questione di: o non la sanno fare o l'ospedale/asl non ha i soldi per le laparo.
Anche se ciò vuol dire operarsi privatamente.

Come illustrato in un articolo che ho postato poco tempo fa, nei paesi europei messi meglio di noi la laparoscopia è la tecnica in percentuale piu usata.

La sola cosa che mi lascia perplesso è il trattamento dell'altro lato, perchè se ti hanno diagosticato in precedenza una punta d'ernia, in genere si fa anche quella. Oltretutto ora avendo riparato un lato, hai piu pressione sull'altro, quindi tieniti sotto controllo e cerca di rinforzare la parete.

Parlavi di clinica convenzionata ma non ho capito se l'ìhai fatta in SSN o privatamente.
Non è che l'altra parte non te l'hanno fatta per far quadrare il conto dell'intervento ?

Originariamente inviato da squartato - Ieri :  17:41:42



L'ho fatto in clinica privata convenzionata con SSN, in regime SSN, ho dovuto pagare però la colla e lo strumento per utilizzarla! Riguardo alla diagnosi dell'ernia a sinistra, il dottore che ha fatto l'ecografia non parlava di punta d'erniae poi l'eco non da una diagnosi certa con la laparoscopia invece dentro vedono bene e il chirurgo mi ha parlato d'indebolimento della parete ( ha detto tipo valgin o qualcosa del genere) mi ha detto che preventivamente non aveva senso mettere la retina. Cerco di rafforzare con esercizi per addominali, lui mi è sembrato serio e professionale comunque terrò sotto controllo incrociando le dita! Si prima di farmi operare ho fatto diverse ricerche .



Modificato da - Operato74 on 14/08/2020 17:31:33

 Paese: Italy  ~  Invii: 5  ~  Utente dal: 11/08/2020  ~  UltimaVisita: 05/09/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
squartato

Membro medio

squartato is offline

Nota: 
 
Top 25 Invii (19)

 7   Spedito - 14/08/2020 :  19:22:01  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send squartato a Private Message  Aggiungi squartato alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Interessanti anche certi particolari che si scoprono, ovvero che gli ospedali propongono gli intervnenti risparmiando anche su tipo di reti, colla di fibrina, su reti progrip, eccetra solo per rientrare nei rimborsi DRG.
E ti propogono a volte reti economiche o mezzi di fissaggio scadenti solo per risparmiare poche decine di euro, il tutto sulla tua pelle.
Il sistema sanitario ovviamente non pensa che poi una recidiva gli costerebbe molto di piu.
Hai fatto benissimo a scegliere tu ogni singola cosa, anche pagandola a aprte, è questo l'approccio giusto. Purtroppo qui per quasi tutti non è stato così, la maggior parte va a farsi fare la open che come leggi in anni di forum crea in tantissimi casi solo problemi gravi.

Comunque rifletttendoci ecco un modo agevole per farsi operare una monolaterale in laparoscopia in SSN: cercare una buona clinica privata convenzionata che la faccia passare come bilaterale. Tanto quasi tutti abbiamo anche una punta dall'altra parte, ed in una clinica privata convenzionata è piu facile che te la facciano rapidamente in SSN come bilaterale, salvo che poi una volta dentro o mettono rete in via preventiva o se proprio non c'è bisogno non intervengono. Ma alla clinica non gliene ne frega niente e il ssn a questo punto alla fine glie la passa.

Diversamente, nel grosso ospedale pubblico una monolaterale in laparo non te la fanno, di solito neppure se hai una piccola punta d'ernia dall'altra parte.




Modificato da - squartato on 14/08/2020 19:27:45

 Paese: Italy  ~  Invii: 430  ~  Utente dal: 10/11/2016  ~  UltimaVisita: Ieri -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
voltalacarta

Membro iniziale

gato

voltalacarta is offline

 


 8   Spedito - 19/08/2020 :  11:36:09  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send voltalacarta a Private Message  Aggiungi voltalacarta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
ciao Operato 74, sono felice per la buona riuscita del tuo intervento.. io ho paura a farmi operare.. e non trovo nessuno che faccia la laparoscopia in ssn! ti ho scritto un messaggio privato.. magari se mi dici dove l'hai fatta e con quale medico gli faccio una telefonata o almeno mi informo.. pare che sia più facile che un cammello passi nella cruna di un ago che un'ernia inguinale monolaterale venga operata in laparoscopia sotto regime SSN! Anche se a leggere il tuo decorso post-operatorio un po' mi sono spaventato.. pensavo molto meglio.. in genere chi si opera in laparo ha tempi di recupero più brevi da come ho capito.. ma vabbè.. ogni caso è a sè! C'è un mio amico che ha fatto la tecnica tradizionale open: mi ha detto i primi giorni un doloraccio.. ma a distanza di un mese zero fastidi e tutto perfetto.. operato nel giro di un paio di settimane dal consulto e spesa irrisoria.. boh! io non ci capisco nulla! grazie dell'aiuto o delle risposte! Forse la tecnica open è troppo demonizzata?! Il chirurgo al quale mi ero rivolto la fa solo in laparoscopia al prezzo mi pare di 7 o 8 mila euro.. nemmeno ricordo.. se qualcuno conoscesse delle sedi che attualmente la fanno in laparoscopia me lo dicesse.. perchè a quanto ne so io le ernie monolaterali in laparoscopia solo privatamente. Insomma sono molto scoraggiato, perdonate lo sfogo.


 Paese: Italy  ~  Invii: 10  ~  Utente dal: 28/01/2020  ~  UltimaVisita: 31/08/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
squartato

Membro medio

squartato is offline

Nota: 
 
Top 25 Invii (19)

 9   Spedito - 19/08/2020 :  12:59:58  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send squartato a Private Message  Aggiungi squartato alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Hai provato a sentire Sassuolo, Baggiovara o anche Riccione?
Oppure in Trentino?



 Paese: Italy  ~  Invii: 430  ~  Utente dal: 10/11/2016  ~  UltimaVisita: Ieri -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
voltalacarta

Membro iniziale

gato

voltalacarta is offline

 


 10   Spedito - 20/08/2020 :  11:48:56  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send voltalacarta a Private Message  Aggiungi voltalacarta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
sì mi dicono tutti che è il chirurgo che deve valutare come operare, quindi sarebbe da prendere un appuntamento e farmi un bel po' di chilometri per vedere se davvero me la fanno in laparo.. inoltre ovviamente si tratta di ospedali pubblici.. in ssn.. quindi non scegli chi ti visita nè chi ti opera.. e anche, ma forse soprattutto, in laparo ci vorrebbe una mano espertissima per fare queste cose.. oppure sarebbe da scegliere prima un medico di uno dei suddetti ospedali.. andargli a dare qualche soldo privatamente e poi assicurarsi che ti operi lui in laparo una monolaterale in ssn.. insomma è tutto da vedere.. può pure essere che poi lì ti dicano, come tutti, "in laparo una ernia semplice come la sua solo privatamente".. però. ripeto, è da vedere.. insomma la cosa non è immediata.. forse prima si dovrebbe scegliere un medico bravo in laparo di una di queste strutture... poi prenotarci una visita privata.. o magari prima telefonargli e chiedergli se sia possibile accontentare la mia richiesta.. altrimenti non parto nemmeno.. ma già la scelta di un medico bravo in laparo in questi ospedali non è immediata.. dovrò in via preliminare scegliere un medico bravo in laparo che opera magari a riccione.. credo che questo sia il primo step... se il mio ragionamento è corretto.. certo.. che noia! grazie mille però dell'aiuto! l'italia mi scoraggia fortemente..


 Paese: Italy  ~  Invii: 10  ~  Utente dal: 28/01/2020  ~  UltimaVisita: 31/08/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
vittoriov

Nuovo membro

vittoriov is offline

 


 11   Spedito - 21/08/2020 :  13:41:22  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send vittoriov a Private Message  Aggiungi vittoriov alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Operato74, siccome non mi sono mai operato in vita mia vorrei chiederti: L'anestesia generale in che cosa consiste? com'e' la procedura precisamente, passo per passo? (intubazione, catetere, come ti addermentano? iniezioni ecc.) Grazie


Modificato da - vittoriov on 21/08/2020 13:42:53

 Paese: Italy  ~  Invii: 63  ~  Utente dal: 17/06/2006  ~  UltimaVisita: 30/08/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Operato74

Membro iniziale

Operato74 is offline

 


 12   Spedito - 22/08/2020 :  15:30:49  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Operato74 a Private Message  Aggiungi Operato74 alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Salve a tutti, scusate se rispondo soltanto ora ma sono appena tornato dalle vacanze. Mi dispiace che dai miei messaggi abbiate evinto che il decorso post operatorio sia stato "sofferente", in realtà soltanto i primi giorni ma come ho già scritto nulla di non sopportabile, è pur sempre un'operazione chirurgica, non credo a chi dice però che non ha avvertito alcun tipo di dolore. Inoltre dopo 10 giorni ovvero dopo che mi hanno tolto i punti ero a lavoro, ma già stavo bene, e la bici per passeggiare neanche dopo un mese! Penso che tempi di recupero più rapidi possano far rischiare una recidiva per questo me la sono presa pure con comodo nel riprendere alcune attività rispettando i tempi. Per i punti interni prima del riassorvimento completo ci vogliono 90 giorni. Affinché il tessuto connettivo si formi sulla retina mi pare di aver capito che ci vogliono 4 mesi. Riguardo la tecnica open, mio zio è stato operato su entrambi i lati e sta ottimamente idem un mio amico su un lato! Dipende forse sempre dalla mano del chirurgo come pure nella laparoscopia, io essendo già stato operato di colecisti in laparo, ho optato nuovamente. Le mie cicatrici non si vedono e non ho alcun tipo di dolore a distanza di quasi 3 mesi.
Per quanto riguarda l'anestesia generale non sono un medico! Ti posso dire che ti infilano prima un canula sulla mano e poi sul tavolo operatorio ricordo che mi hanno detto "la stiamo addormentato" e poi mi sono risvegliato in camera hahaha
In ogni caso l'intubazione avviene subito dopo l'addormentamento. In effetti l'anestesia generale è la cosa che spaventa di più ma c'è gente che è morta anche per l'anestesia locale quindi non pensateci troppo. Ribadisco che questo tipo di operazione per un chirurgo fa parte del ABC ma è sempre un'operazione con tutti i rischi che un'operazione comporta. Non abbiate paura perché mio zio si è trascinato per anni avendo paura ma dopo aver "fatto" la prima alla seconda sull'altro lato è andato ad occhi chiusi. Io sinceramente spero di non riavere lo stesso pb sul sinistro perché non è una passeggiata.



 Paese: Italy  ~  Invii: 5  ~  Utente dal: 11/08/2020  ~  UltimaVisita: 05/09/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
voltalacarta

Membro iniziale

gato

voltalacarta is offline

 


 13   Spedito - 25/08/2020 :  10:07:43  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send voltalacarta a Private Message  Aggiungi voltalacarta alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
sì ma dove e chi ti ha operato?


 Paese: Italy  ~  Invii: 10  ~  Utente dal: 28/01/2020  ~  UltimaVisita: 31/08/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
Marcello62

Moderatore


apnea

Marcello62 is offline

Membro Valutato:
Voti: 1

 
Top 5 Invii (4)

 14   Spedito - 26/08/2020 :  00:43:12  Link diretto a questa replica  Mostra Profilo Send Marcello62 a Private Message  Aggiungi Marcello62 alla Lista Amici  Aggiungi alla Lista Ignora
 » Soggetto: Re: Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
quote:
Salve a tutti, scusate se rispondo soltanto ora ma sono appena tornato dalle vacanze. Mi dispiace che dai miei messaggi abbiate evinto che il decorso post operatorio sia stato "sofferente", in realtà soltanto i primi giorni ma come ho già scritto nulla di non sopportabile, è pur sempre un'operazione chirurgica, non credo a chi dice però che non ha avvertito alcun tipo di dolore. Inoltre dopo 10 giorni ovvero dopo che mi hanno tolto i punti ero a lavoro, ma già stavo bene, e la bici per passeggiare neanche dopo un mese! Penso che tempi di recupero più rapidi possano far rischiare una recidiva per questo me la sono presa pure con comodo nel riprendere alcune attività rispettando i tempi. Per i punti interni prima del riassorvimento completo ci vogliono 90 giorni. Affinché il tessuto connettivo si formi sulla retina mi pare di aver capito che ci vogliono 4 mesi. Riguardo la tecnica open, mio zio è stato operato su entrambi i lati e sta ottimamente idem un mio amico su un lato! Dipende forse sempre dalla mano del chirurgo come pure nella laparoscopia, io essendo già stato operato di colecisti in laparo, ho optato nuovamente. Le mie cicatrici non si vedono e non ho alcun tipo di dolore a distanza di quasi 3 mesi.
Per quanto riguarda l'anestesia generale non sono un medico! Ti posso dire che ti infilano prima un canula sulla mano e poi sul tavolo operatorio ricordo che mi hanno detto "la stiamo addormentato" e poi mi sono risvegliato in camera hahaha
In ogni caso l'intubazione avviene subito dopo l'addormentamento. In effetti l'anestesia generale è la cosa che spaventa di più ma c'è gente che è morta anche per l'anestesia locale quindi non pensateci troppo. Ribadisco che questo tipo di operazione per un chirurgo fa parte del ABC ma è sempre un'operazione con tutti i rischi che un'operazione comporta. Non abbiate paura perché mio zio si è trascinato per anni avendo paura ma dopo aver "fatto" la prima alla seconda sull'altro lato è andato ad occhi chiusi. Io sinceramente spero di non riavere lo stesso pb sul sinistro perché non è una passeggiata.

Originariamente inviato da Operato74 - 22/08/2020 :  15:30:49



Bene Operato, sono lieto per la tua positiva esperienza!

Buone e condivisibili in tutto le tue considerazioni sull'intervento, rispecchiano bene l'esperienza raccolta in tanti anni dal Forum. In particolare concordo pienamente sul fatto che la differenza la fa davvero l'abilità del chirurgo, quale che sia la tecnica operatoria adottata.

Saluti e buona ripresa!


firma di Marcello62 
Marcello

https://www.herniasurgery.it/forum/...&whichpage=1

  Miglior resoconto di esperienza

 Paese: Italy  ~  Invii: 3372  ~  Utente dal: 01/04/2009  ~  UltimaVisita: 06/09/2020 -> Moderatore  strLangGo_Top_Page00010
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Vers.Stampabile  Annota questa Discussione Annota 
Vai a:
 Image Forums 2001 Questa pagina è stata generata in 0,67 secondi.

 

   Time edit/delete mod from superdeejay.net
Torino Ernia Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.07