Ernia e Laparocele RSS Feed

A un anno intervento
Ci sono 1 risposta/e, l'ultimo messaggio Ŕ stato inserito il Ieri alle ore 22:41:43 da squartato
Risposta:
Vari utenti si sono sottoposti ad infiltrazioni me ne hanno ottenuto un beneficio solo temporaneo, il tempo di azione dell'anestetico che iniettano.
Nel forum non ricordo di aver mai letto di infiltrazioni come soluzione definitiva, e neppure in rete.
Per la radiofrequenza non ne so nulla e alzo le mani.

Purtroppo sono le conseguenze dell'intervento tradizionale open, che andrebbe evitato, nonostante i chirurghi ti spingano sempre a fare quello.

Ernia inguinale operata in laparoscopia, tutto ok!
Ci sono 5 risposta/e, l'ultimo messaggio Ŕ stato inserito il Ieri alle ore 17:44:20 da squartato
Risposta:
Vedo che gli utenti che scrivono nei tempi piu recenti affrontano il problema con l'approccio piu giusto ed opportuno in questi casi.
Si Ŕ passati infatti da un deleterio "la scelta su come operarmi spetta al chirurgo e lascio decidere a lui" degli anni passati, e gi¨ disastri irreparabili a catena, ad un "mi documento e decido io come operarmi", senza lasciare ai chirurghi la decisione spesso data solo da quello che sanno/non sanno fare o che gli permette di fare l'ospedale.

Hai senz'altro fatto la cosa migliore ed assolutamente raccomandabile, ovvero di non farsi operare con intervento tradizionale open, in ragione della ben piu alta probabilitÓ di problemi postoperatori permanenti, e cercare in tutti i modi di farsi operare in laparoscopia, anche in caso di ernia monolaterale, e non credere quando dicono che "non si pu˛ fare", perchŔ Ŕ chiaro ed appurato che Ŕ solo un questione di: o non la sanno fare o l'ospedale/asl non ha i soldi per le laparo.
Anche se ci˛ vuol dire operarsi privatamente.

Come illustrato in un articolo che ho postato poco tempo fa, nei paesi europei messi meglio di noi la laparoscopia Ŕ la tecnica in percentuale piu usata.

La sola cosa che mi lascia perplesso Ŕ il trattamento dell'altro lato, perchŔ se ti hanno diagosticato in precedenza una punta d'ernia, in genere si fa anche quella. Oltretutto ora avendo riparato un lato, hai piu pressione sull'altro, quindi tieniti sotto controllo e cerca di rinforzare la parete.

Parlavi di clinica convenzionata ma non ho capito se l'ýhai fatta in SSN o privatamente.
Non Ŕ che l'altra parte non te l'hanno fatta per far quadrare il conto dell'intervento ?

DOVE FANNO LAPAROSCOPIA IN SSN??
Ci sono 6 risposta/e, l'ultimo messaggio Ŕ stato inserito il 04/08/2020 alle ore 11:04:20 da vittoriov
Risposta:
Si ma io ho una bilaterale, sono in lista all'Auxologico in SSN per intervento in laparoscopia

AIUTO! Ho un'ernia inguinale!!
Ci sono 6 risposta/e, l'ultimo messaggio Ŕ stato inserito il 21/07/2020 alle ore 09:04:16 da voltalacarta
Risposta:
sforzi lavoro e sport non mi limita per niente.. (anche perchŔ non ne faccio granchŔ) almeno finora.. per˛ non va toccata.. e magari nell'intimitÓ succede.. oltre che fa schifo da vedere.. e poi, in teoria, dovrebbe peggiorare.. per quanto sono 3 anni che io la vedo sempre uguale.. e poi forse pi¨ piccolina Ŕ e pi¨ semplice Ŕ l'intervento (?!?).. comunque anche io penso di farla in laparoscopia.. se qui al centro non me la fanno in ssn allora la far˛ al nord.. non ho voglia di spendere troppi soldi.. grazie comunque della risposta e un in bocca al lupo anche a te! :)

Se qualcuno ha qualche chirurgo bravo da consigliarmi sarebbe una buona cosa.

Interventi: incidenza laparoscopia all'estero
Lo studio di seguito indica che nei paesi piu sviluppati si arriva MEDIAMENTE al 55% di interventi di ernia eseguiti in laparoscopia.
In Germania, addirittura il 64% degli interventi di ernia viene eseguito in laparoscopia, TAPP o TEP che sia.
Qui negli ospedali italiani invece ancora stiamo ad ascoltare certi medici che dicono che la laparoscopia "non si pu˛ fare".

Laparo-endoscopic surgery use varies from zero to a maximum of approximately 55% in some high-resource countries.

The average use in high-resource countries is largely unknown except for some examples like Australia (55%),9 Switzerland (40%),10 the Netherlands (45%) and Sweden (28%).8 Sweden has a national registry with complete coverage. Interesting are the following percentages for the year 2015: Lichtenstein 64%, TEP 25%, TAPP 3%, open pre-peritoneal mesh 3.3%, combined open and pre-peritoneal 2.7% and tissue repair in 0.8%.

The German Herniamed registry which contains data on about 200,000 patients (not complete national coverage, so possibly biased) contains interesting information confirming that a wide variety of techniques are in use. The percentages over the period 2009?2016 were: TAPP 39%, TEP 25%, Lichtenstein 24%, Plug 3%, Shouldice 2.6%, Gilbert PHS 2.5% and Bassini 0.2%. Other reliable data from Asia and America are lacking and often outdated once published.


https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/ar.../PMC5809582/

QUesta pubblicazione contiene anche lo stato dell'arte sull'utilizzo delle varie tecniche chirurgiche.

che operazione
Ci sono 58 risposta/e, l'ultimo messaggio Ŕ stato inserito il 10/07/2020 alle ore 15:53:15 da vittoriov
Risposta:
Non preoccuparti squartato non mi offendo certamente hehe anzi hai ragione dovrei "dinamizzare i glutei"

Urgente !! Fra due gg ho intervento open ernia ing
Ci sono 40 risposta/e, l'ultimo messaggio Ŕ stato inserito il 08/07/2020 alle ore 10:33:32 da efrem milesi
Risposta:
Ciao, Vi ringrazio per i pareri e per il sostegno morale.

Speriamo che il tempo faccia diminuire i disturbi.

Buona giornata

paziente mutilato dopo ernia inguinale
Ci sono 1 risposta/e, l'ultimo messaggio Ŕ stato inserito il 08/06/2020 alle ore 11:06:51 da Marcello62
Risposta:
Anche se risale a parecchio tempo fa' non c'e' sicuramente somma (inoltre comunque scarsa quella a lui concessa) che possa rimediare al danno fatto da quei @@@@@@@.

Ernia bilaterale: vi racconto tutto dall'inizio
Ci sono 8 risposta/e, l'ultimo messaggio Ŕ stato inserito il 08/06/2020 alle ore 11:05:05 da Marcello62
Risposta:
Buonasera Bob e benvenuto nel Forum!

Grazie per il tuo ottimo resoconto e per le tue considerazioni, il tuo percorso Ŕ esemplare di come conviene muoversi, anche alla luce delle informazioni che si trovano in Rete. Sono molto lieto di leggere un'esperienza cosý positiva. Il tuo contributo sarÓ certamente molto utile a tutti nostri assidui frequentatori che cercano informazioni e indicazioni.

Inutile dire che saremo tutti felici di vederti restare nel Forum per dare un aiuto ai "fratelli d'ernia" in cerca di una soluzione per il loro problema.

Ti auguro un felice Anno Nuovo...finalmente libero dal problema ernia!

Analisi statistiche su vantaggi della laparoscopia
Studio dell'UniversitÓ di Ferrara, 2015, con numeri reali e con particolare riferimento alla TEP vs. Lichenstein

https://www.ospfe.it/il-professioni...nze_-Feo.pdf