Ernia e Laparocele RSS Feed

Problema al testicolo dopo ernioplastica
Ci sono 10 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 30/07/2021 alle ore 17:21:23 da Davide76
Risposta:
A giudicare dalle risposte ricevute, mi pare di capire che nessuno o quasi ha avuto un fastidio come il mio... e viste anche le non risposte ricevute da urologi e chirurghi, vuol dire che sono condannato a vivere il resto della mia vita cosi? La mia integrità fisica è stata compromessa e non so neppure se riuscirò ad avere ancora rapporti sessuali normali come avevo prima... Le infiltrazioni potrebbero darmi un sollievo solo momentaneo per cui non so se val la pena immettere altre sostanze estranee nel mio corpo con il rischio di fare ulteriori danni... Inoltre, leggendo qua e la per il forum, mi pare di aver capito anche che le sorprese potrebbero non essere finite in quanto nei prossimi mesi potrebbero anche venir fuori altre rogne... Ma com'è possibile tutto questo? Prima di fare l'intervento, neanche nel peggiore dei miei incubi avrei immaginato una cosa del genere... sono disperato!
Spero di ricevere presto qualche risposta rassicurante... nel frattempo posso solo sconsigliare vivamente questo intervento a chiunque sia in procinto di farlo, non fatelo!
Se l'ernia non è grave tenetevela, io stavo 100 volte meglio prima di operarmi...
Scusate lo sfogo!
Saluti!

Ernia inguinale, un'esperienza molto positiva
Ci sono 58 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 16/07/2021 alle ore 16:57:54 da Marcello62
Risposta:
quote:
Buongiorno Marcello62,

posso chiederti che tipo di rete protesica hanno scelto per la tua operazione di ernia inguinale ? Biologica o al polipropilene ?
E' importante saperlo per me perche' anche io dovro' sottopormi allo stesso intervento.

Grazie.

Saluti.

Vincenzo

Originariamente inviato da VincenzoMarazzi - 12/07/2021 :  18:34:22



Ciao Vincenzo,
mi dispiace, ma non so proprio che tipo di rete fosse. Ricordo solo che il chirurgo mi parlò di una rete leggera fissata con pochi punti. Certo il mio intervento risale ormai a dodici anni fa, le tecniche e i materiali si saranno certamente evoluti. In ogni caso il risultato per me è stato comunque ottimale, così come per tanti altri operati con tecnica Lichtenstein di mia conoscenza diretta. Si tratta in maggior parte di sportivi che sono tornati a fare tutto quello che facevano prima dell'insorgere dell'ernia, senza particolari problemi e recuperando un'ottima qualità di vita.
Come sempre, l'abilità del chirurgo fa il buon risultato dell'intervento, quale che sia la tecnica usata.
Affidati a un ottimo chirurgo e...in bocca al lupo!

Cordiali saluti,

Tecnica Desarda
Ci sono 1 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 13/07/2021 alle ore 20:57:43 da squartato
Risposta:
In Italia non la fa praticamente nessuno inoltre c'è molta sartoria di tessuti, non è vero che non da dolore cronico perché i nervi nelle varie suture possono prenderli eccome. Personalmente nn me la farei mai fare.

La mia ernia ing dx.......una pessima esperienza!
Ci sono 3 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 13/07/2021 alle ore 17:35:12 da Giovi1969
Risposta:
Come stai? Va un po'meglio?
?

Ritorno a San Candido
Ci sono 14 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 12/07/2021 alle ore 13:19:03 da squartato
Risposta:
A san Candido si sono operate varie persone ma l'ultimo utente che c'è stato o perlomeno che ha raccontato la propria esperienza ha riportato una grave ischemia al testicolo.

Mi rende perplesso un ospedale che ha le sale operatorie quasi sempre libere, significa solo che fanno pochi interventi l'anno e la manualità a mio avviso con questo tipo di interventi ne risente non poco....

Ernia ingunale dx con Lichtenstein
Ci sono 3 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 11/07/2021 alle ore 18:10:17 da squartato
Risposta:
Ahhh.......mi sa allora ti ha operato uno specializzando (manco "assistente") col chirurgo che supervisionava dalla parte opposta.
Fanno spesso anche cosi, ti chiamano e non ti dicono niente ma in realtà ti fanno finire in una sessione per specializzandi ai primi ferri.
Le ernie open sono la prima pratica che fanno gli studenti della specializzazione.
Cerca sul sito dell'ìordine chi è questo che stava dalla parte dell'ernia e vedi se è un noveliino.

Ernia inguinale monolaterale laparoscopia
Ci sono 3 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 07/07/2021 alle ore 16:23:08 da squartato
Risposta:
Esatto dovrebbero essere tutti siti di "law firm" ovvero studi legali, mentre pubmed sono pubblicazioni medico scientifche.
Allora si hai anche un medico specializzato falla assolutamente in laparo. Sarebbe un po' meglio la TEP della TAPP perchè non ti aprono il peritoneo da dentro ma è piu difficile e la sanno praticare in pochi.
Inoltre ti esplorano anche l'altro lato e nel caso ti riparano subito anche quello.
Essendo monolaterale accertati che te la operi il chirurgo esperto e non un suo praticante perchè le monolaterali sono il campo ideale per i tirocinanti.

Inizio dell'esperienza con l'ernia inguinale
Ci sono 12 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 26/06/2021 alle ore 21:55:24 da vittoriov
Risposta:
"e addirittura 2 punte d'ernia da entrambe le parti, MA CHE NON VANNO OPERATE"

Concordo, a mio modesto parere se non danno disturbi, non c'e' fuori il bozzo meglio aspettare, io ho avuto 2 punte per anni e anni poi mi sono operato solamente quando e' uscito il "bozzo"

Ernia inguinale destra fatta
Ci sono 28 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 26/06/2021 alle ore 21:50:13 da vittoriov
Risposta:
Ciao Vincenzo e scusa il ritardo della mia risposta ma non ho piu la mail che mi avvisa quindi se non guardo il forum non vedo,
La mia era un'eria che nell'arco di quasi un'anno si e' ingrossata esponenzialmente e non so come mai dato che come da consiglio del chirurgo io non ho fatto sforzi, inizialmente avrei dovuto fare in laparo entrambe, dato che ho una puntina anche a sinistra ma dopo l'ultima visita il chirurgo ha deciso (dato che oramai aveva anche impegnato lo scroto) di operare vwelocemente la destra in open Lichtenstein, a me ovviamente sono cadute le braccia perche pensavo di risolvere entrambe in un solo intervento ma poi mi sono rassegnato anche perche lui diceva che a sinistra non sentiva nulla, ho fatto l'intervento in anestesia spinale e a parte il dolore dei primi 3 giorni non ho avuto piu problemi, ovviamente si dice che in laparo non hai neanche questi dolori, o perlomeno non cosi forti, la rete che mi hanno messo non saprei dirti sul referto c'e' solo scritto ermioplastica di voluminosa ernia inguinale con rete, alla fine ero stufo di chiedere, cercare e altro e mi sono affidato a questi chirurghi molto esperti che fanno una miriade di interventi come questo, a detta loro il tasso di recidiva dopo ernioplastica con qualsiasi rete e' dello 0,5% e solitamente in pazienti anziani, invece il tasso in percentuale di dolore cronico permanente in entrambe le tecniche (open e laparo) va dallo 0 al 12% , ovviamente in tali statistiche c'e' anche il medico in Uzbekistan che ti smanaccia senza avere la dovuta preparazione, comunque se hai solo una punta non visibile senza il bozzo ti consiglio di aspettare e chiedere vari pareri a chirurghi esperti, non tutti dicono di operare subito, a volte potrebbe essere solamente un piccolo impegno nel canale inguinale ,a senza mmmm diciamo buchi, io la sinistra non la opero certamente ora, in bocca al lupo!!!!

Sports HErnia inguinale
Ci sono 14 risposta/e, l'ultimo messaggio è stato inserito il 26/04/2021 alle ore 17:03:27 da Virginia7
Risposta:
Scrivimi a: virgy7@tiscali.it